Cancro e sistema immunitario: immunoterapia

Il tumore è il risultato di un’esposizione al sistema immunitario: soltanto quella neoplasia che è riuscita a evadere si manifesterà clinicamente.

Si parla infatti di “immunocorrezione” (più correttamente immunoediting), cioè un processo dinamico, un’evoluzione nel cross-talk che si instaura tra tumore e sistema immunitario. Questa evoluzione consta di 3 fasi:

  1. Eliminazione, in cui il sistema immunitario riconosce efficacemente le cellule tumorali e le elimina tramite una risposta cellulo-mediata.
  2. Equilibrio, in cui la risposta immunitaria è insufficiente per eliminare completamente le cellule neoplastiche; si ha la selezione di una popolazione cellulare meno immunogena.
  3. Evasione, in cui le cellule selezionate durante la fase di equilibrio evadono completamente le difese immunitarie dell’organismo e proliferano.

Per bypassare quella che è la risposta immunitaria, il tumore può agire in diversi modi: ad esempio, può ridurre l’espressione degli antigeni (molecole estranee) così da non essere più riconoscibile dalle cellule dell’immunità; produrre tutta una serie di molecole (come IL-10 e TGF-beta) che hanno un’azione immunosoppressiva; indurre le cellule regolatorie (linfociti T regolatori) a bloccare la risposta immunitaria contro di esso [1].

Conoscendo i meccanismi di evasione dalla risposta immunitaria, si può cercare di agire su di essi per “riattivare” il sistema immunitario nel riconoscimento della cellula aberrante. Questo è il concetto alla base dell’immunoterapia attivatoria, che può riguardare sia un’immunizzazione passiva, in cui si ha, ad esempio, la somministrazione di anticorpi contro antigeni specifici, che un’immunizzazione attiva, in cui si induce una risposta immunitaria e si ha una memoria immunologica (ad esempio vaccini) [2].

Come esempio di immunoterapia in senso attivatorio abbiamo già visto quello riguardante le CAR-T: per l’articolo -> https://inforyoou.com/2020/09/23/car-t-linnovazione-della-terapia-cellulare/.

Oggi, l’immunoterapia è uno dei trattamenti di elezione contro il cancro e contro altre invalidanti patologie. Per questo motivo, è importante continuare a studiare quelli che sono i meccanismi con cui il tumore può evadere la risposta immunitaria, così da avere più strategie d’azione per impedire che la cellula aberrante possa proliferare.

  1.  https://doi.org/10.1146/annurev.immunol.22.012703.104803
  2.  https://doi.org/10.1007/978-1-4419-9914-6_22

Pubblicato da Leonardo Dori

Studente del Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche Farmaceutiche con l'interesse per l'ingegneria genetica, la terapia genica, l'immunoterapia e le terapie cellulari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: