Il ritorno del Boeing 737 Max

Photo by Shoval Zonnis on Pexels.com

FAA (Federal Aviation Administration) in data 18 Novembre2020 ha dato l’autorizzazione per tornare a volare con il 737 Max all’azienda Boeing Company. Il 737 è un modello di aereo che è tra i più comuni in Europa e nel mondo. Per avere un’idea dell’importanza di questo modello per l’azienda americana la compagnia irlandese Ryanair ha 300 Boeing 737-800 nell’attuale flotta e due ordini per 183 Boeing 737-800 e un’opzione per altri 100 Boeing 737 Max 200. 

Dopo 20 mesi, la Federal Aviation Administration ha rivalutato i miglioramenti che l’azienda americana ha dovuto apportare al modello dopo i due tragici incidenti accaduti quasi due anni fa. 

La notizia ovviamente ha portato il titolo a salire in borsa  – durante la mattina le azioni erano ad un +3% –  riportando un po’ di euforia agli investitori nel colosso americano. L’amministratore delegato della FAA, Steve Dickson ha dichiarato che, grazie ai miglioramenti fatti dall’azienda sia sul design dell’aereo e sul training, le condizioni di incidenti ad oggi sono pari a 0. 

L’azienda ha 420 737 Max pronti per la consegna che però erano bloccati per il blocco imposto due anni fadall’associazione americana. I due incidenti, Ethiopian Airlines e Lion Air, hanno riportato lo stesso problema. I due arei hanno riportato una failure nel sistema automatico di controllo di volo (Automated Flight Control System), che attivava dei sensori che dovevano prevenire lo stallo dell’areo. 

La notizia ha portato euforia non solo per l’autorizzazione di tornare a volare per il modello in questione, ma anche per il fatto che l’industria dell’aviazione ha visto e sta ancora vivendo un momento molto negativo dovuto alla pandemia mondiale, con molti licenziamenti e molti aerei ancora a terra per la bassa domanda. 

American Airlines ha dichiarato che sarà la prima compagnia a rimettere i nuovi Boeing 737 Max in servizio alla fine di dicembre od al massimo ad inizio 2020.

Le due avversarie, United Airlines e Southwest Airlines hanno rimandato l’ingresso nella flotta per l’anno prossimo, facendo pensare che la domanda per volare non risalirà nello short-term.

Per l’articolo ufficiale, pubblicato su CNBC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: