Transnazionalismo

Nella fase della globalizzazione i flussi demografici acquistano caratteristiche nuove: da un modello internazionale si passa ad un modello transnazionale di migrazione, che fa riferimento alla costruzione di legami stabili e comunitari che attraversano i confini nazionali. I migranti mantengono forti legami relazionali e identitari con altri gruppi della stessa provenienza aldilà dei confini nazionali. Sono le persone stesse a muoversi con maggior frequenza, e comunque contatti quotidiani deterritorializzati sono possibili grazie a forme di comunicazione elettronica a basso costo disponibili sulla rete.

Gli spazi transnazionali sono diversi sia dalla cultura di origine sia dalla cultura di arrivo e non sono costituiti solo dai più classici flussi migratori, ma su livelli più alti della scala sociale ci sono sfere professionali basate su reti di rapporti in larga misura trasversale ai confini statali.

Fonte: Dei F., Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: