Sindrome culturalmente condizionata

Definita anche culture-bound syndrome, si intende una malattia diffusa e riconosciuta come tale soltanto in un’area socioculturale specifica, senza una precisa corrispondenza con sindromi riconosciute dalla biomedicina o dalla psichiatria. Le sindromi culturalmente condizionate costituiscono un tema classico studiato dall’antropologia per mostrare gli aspetti culturali della salute e della malattia. Esse presentano sintomi e segni precisi, sono attribuite a cause particolari e includono modalità culturalmente riconosciute di diagnosi e terapia. Un esempio noto è il tarantismo pugliese, di cui parla l’antropologo Ernesto de Martino nei suoi studi: caratterizzato da sintomi di malessere generale (depressione, malinconia, deliri etc.), il tarantismo pugliese veniva attribuito al morso di una taranta e curato simbolicamente con una terapia musicale coreutica, durante la quale il soggetto viene portato ad uno stato di trance nel corso di sessioni di danza frenetica. Nel mondo contemporaneo, invece, un esempio potrebbe essere road-rage negli USA, nonché la rabbia della strada, l’idea che chi guida venga preso da impulsi di pazzia.

Fonte: Dei F., Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: