Why Corporate Social Responsibility matters?

La Corporate Social Responsibility (CSR) rappresenta l’orientamento gestionale dell’impresa fondato sulla responsabilità sociale. Tale orientamento si estende oltre agli obiettivi di mero perseguimento dei profitti e di rispetto delle normative (compliance). In altre parole, la CSR è l’insieme di politiche, pratiche e comportamenti che l’impresa adotta intenzionalmente e spontaneamente al fine di soddisfare gli interessi di carattere ambientale e sociale dei suoi stakeholders, tentando così di conciliare tali interessi con gli obiettivi economico/finanziari dell’impresa.

Se da un lato la compliance si esplicita nella conformità dell’impresa a norme specifiche imposte dal legislatore, dall’altro la CSR prevede l’adozione di alcune forme di autoregolamentazione in grado di definire la condotta etico-morale delle imprese.

[ Per saperne di più sull’etica all’interno di un’impresa, leggi l’articolo di Daniel V. Sirbu – > link ]

Talvolta le imprese definiscono dei codici etici in linea con gli standard internazionali i quali specificano i requisiti per l’ottenimento di certificazioni ambientali. Alcuni esempi sono la certificazione ISO 9001 (norma internazionale per i sistemi della qualità), ISO 14001 (standard sui sistemi di gestione ambientale) e ISO 45001 (norma internazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro).

L’implementazione di una CSR strategy può generare per l’impresa dei benefici sia diretti che indiretti: nel primo caso si fa riferimento all’incremento delle vendite, nel secondo alla prevenzione di rischi (ad esempio in merito alla sicurezza sul lavoro) ed alla crescita reputazionale.

Come costruire una CSR strategy?

  • Identificare i punti di forza dell’impresa: ogni volta che viene definito un obiettivo è necessario verificare la presenza delle risorse necessarie per il suo raggiungimento. La consapevolezza dei punti di debolezza dell’impresa consente al management di trasformarli in punti di forza: questi ultimi rappresentano i pilastri della CSR strategy.
  • Indagare su quali siano gli interessi dei propri clienti/consumatori: questi ultimi rappresentano una categoria di stakeholders particolarmente critica per l’impresa. E’ fondamentale conoscere gli ambiti e le questioni di interesse dei propri clienti/consumatori quali ad esempio la salute, il benessere, l’ambiente al fine di investire in tali ambiti.
  • Coinvolgere i dipendenti: la CSR strategy avrà successo solo se le persone che ne consentono l’effettiva implementazione nelle operazioni day-by-day credono in essa. L’attenzione alle idee, all’entusiasmo ed ai feedback dei dipendenti rappresentano fattori in grado di favorire il consolidamento della strategia.
  • Infine, si suggerisce di implementare la strategia e di misurare e di comunicare agli stakeholders i risultati positivi ottenuti attraverso i report annuali, le conferenze stampa e il sito web. I benefici generati dalla CSR strategy sulla comunità, i vantaggi in termini di reputazione aziendale, il livello di partecipazione ed il livello di soddisfazione degli stakeholders rappresentano fattori in grado misurare i vantaggi generati dalla strategia di CSR sia sull’impresa che sui suoi stakeholders.

FONTI:

Forbes

Enceclopedia Treccani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: