Recesso del consumatore per acquisti “a distanza”

Il nostro ordinamento prevede varie forme di tutela in favore del consumatore, considerato da sempre la parte “debole” all’interno delle transazioni commerciali, e tra queste esistono varie forme di recesso a cui questo può far ricorso dopo un acquisto per veder soddisfatte le proprie esigenze.

Dall’altro lato, il venditore/professionista, considerato come la parte “forte” è tenuto a garantire le forme di tutela previste dalla Legge per il consumatore, in particolare, attraverso un preciso obbligo di informazione circa, appunto, l’esistenza del recesso stesso. Sarà, tuttavia, interesse anche del medesimo venditore/professionista riconoscere le suddette garanzie al fine di evitare ripercussioni da parte dei clienti e tutelare la propria posizione evitando l’estensione delle garanzie nel tempo, come meglio precisato in seguito.

Con il presente testo, si cercherà di illustrare brevemente il tema del recesso per gli acquisti c.d. “a distanza“.

La normativa interna si conforma (soprattutto in un settore così sensibile come quello dei consumatori) alla normativa europea secondo la quale il consumatore ha il diritto di restituire gli acquisti effettuati online o attraverso altri tipi di vendita a distanza (ad esempio per telefono, per corrispondenza, da un venditore porta a porta) entro 14 giorni per ottenere un rimborso integrale (si parla del c.d. “periodo di riflessione”). Il recesso può essere fatto per qualsiasi motivo, anche solo se chi acquista cambia idea.

Il periodo di riflessione di 14 giorni non si applica a tutti gli acquisti. Le eccezioni a cui il diritto di recesso non si applica sono le seguenti:

  • ai contratti di servizi dopo la completa prestazione del servizio se l’esecuzione è iniziata con l’accordo espresso del consumatore e con l’accettazione della perdita del diritto di recesso a seguito della piena esecuzione del contratto da parte del professionista;
  • alla fornitura di beni o servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni nel mercato finanziario che il professionista non è in grado di controllare e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;
  • alla fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati;
  • alla fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente;
  • alla fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna;
  • alla fornitura di beni che, dopo la consegna, risultano, per loro natura, inscindibilmente mescolati con altri beni;
  • alla fornitura di bevande alcoliche, il cui prezzo sia stato concordato al momento della conclusione del contratto di vendita, la cui consegna possa avvenire solo dopo trenta giorni e il cui valore effettivo dipenda da fluttuazioni sul mercato che non possono essere controllate dal professionista;
  • ai contratti in cui il consumatore ha specificamente richiesto una visita da parte del professionista ai fini dell’effettuazione di lavori urgenti di riparazione o manutenzione. Se, in occasione di tale visita, il professionista fornisce servizi oltre a quelli specificamente richiesti dal consumatore o beni diversi dai pezzi di ricambio necessari per effettuare la manutenzione o le riparazioni, il diritto di recesso si applica a tali servizi o beni supplementari;
  • alla fornitura di registrazioni audio o video sigillate o di software informatici sigillati che sono stati aperti dopo la consegna;
  • alla fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni;
  • ai contratti conclusi in occasione di un’asta pubblica;
  • alla fornitura di alloggi per fini non residenziali, il trasporto di beni, i servizi di noleggio di autovetture, i servizi di catering o i servizi riguardanti le attività del tempo libero qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici;
  • alla fornitura di contenuto digitale mediante un supporto non materiale se l’esecuzione è iniziata con l’accordo espresso del consumatore e con la sua accettazione del fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso.

Il consumatore dovrà comunicare, entro 14 giorni dalla ricezione delle merce, la sua volontà di recedere e sarà tenuto a rispedire le merci ricevute entro i 14 giorni successivi alla notifica al venditore.

Il venditore è tenuto a rimborsare l’acquirente entro 14 giorni dalla ricezione della cancellazione, ma può ritardare il rimborso se non ha ricevuto le merci o una prova del loro rinvio dal mittente.

Se l’acquisto avviene in negozio, non è previsto il diritto alla restituzione (per chiedere la sostituzione o il rimborso), a meno che non sia difettoso.

Inoltre, è opportuno precisare che è dovere del venditore/professionista informare correttamente il cliente circa la possibilità di recedere dall’acquisto in quanto:

  • se gli obblighi di informazione che gravano sul venditore non sono stati inizialmente rispettati, ma il venditore tenta di porre rimedio a tale omissione entro 12 mesi, il diritto di recesso può essere esercitato dal consumatore – sia per i beni, sia per i servizi – entro 14 giorni lavorativi, che decorrono dal giorno in cui tali obblighi sono stati soddisfatti;
  • se gli obblighi informativi non sono rispettati, allora il termine di recesso concesso al consumatore scade: per i beni, dopo 12 mesi e 14 giorni dal giorno del loro ricevimento, per i servizi, dopo 12 mesi e 14 giorni dal giorno della conclusione del contratto.

Fonti: Altalex; Mise.gov; euroconsumatori.org.

Pubblicato da Lorenzo Pelagatti

24 anni. Attualmente: praticante avvocato abilitato. Laureato in giurisprudenza (2020). Tutor didattico Unifi Giurisprudenza (2020). Tutor per l'orientamento Unifi (2019 - 2020).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: