Zona grigia

Ne parla Primo Levi in “Sommersi e salvati” a proposito dei lager nazisti. Secondo l’autore, lo spazio che separa i carnefici dalle vittime non è vuoto, bensì è occupato da figure che lui definisce turpi o patetiche che non sono né totalmente vittime né totalmente persecutori. Nonostante spesso avvertiamo il bisogno di separare i buoniContinua a leggere “Zona grigia”