Il PLA – Una promettente plastica per il futuro

In alcuni dei nostri articoli passati sono state discusse alcune delle conseguenze collegate all’elevata quantità di plastica che consumiamo annualmente. Le plastiche vengono abbondantemente prodotte in quanto sono estremamente versatili e relativamente facili da manipolare, questo le rende così interessanti e utili in moltissimi campi, in molti casi la plastica può rappresentare anche il materialeContinua a leggere “Il PLA – Una promettente plastica per il futuro”

PHA e PCL – Biodegradabilità di composti polimerici nell’ambiente marino

La quantità sempre crescente di plastica, che viene prodotta e rilasciata nell’ambiente con conseguenze terribili per fauna e flora, rende necessario un utilizzo ragionato della plastica e l’introduzione di nuovi tipi di plastiche che abbiano un impatto minore sull’ambiente. [vedi articoli -> link1 link2] Produrre delle plastiche che siano simili a dei composti chimici presentiContinua a leggere “PHA e PCL – Biodegradabilità di composti polimerici nell’ambiente marino”

Allerta plastiche in mare, verso il punto di non ritorno

Il nostro tenore di vita ha subito un notevole miglioramento negli ultimi decenni, parte di questo progresso è sicuramente dovuto a un impiego crescente delle plastiche. Grazie ad esse, per esempio, possiamo mantenere delle condizioni di sterilità nell’ambito sanitario e alimentare. Le plastiche sono presenti in vestiti, smartphone, elettrodomestici, basta guardarci intorno per capire quantoContinua a leggere “Allerta plastiche in mare, verso il punto di non ritorno”

Perchè “mangiare” plastica?

Sulla base di uno studio condotto da un team facente parte del Laboratorio dei processi ambientali costieri e della bonifica ecologica, presso l’Istituto di ricerca di Yantai, è stato dimostrato che frammenti di plastica inferiori a 5 millimetri possono contaminare la verdura che consumiamo. Le microplastiche derivano dalla degradazione della plastica e vengono emesse nell’ambiente terrestreContinua a leggere “Perchè “mangiare” plastica?”