DDL ZAN

Il disegno di legge (DDL) Zan (dal nome del promotore Alessandro Zan del PD) è intitolato “Misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità” e, in estrema sintesi, prevede:

  • la reclusione fino a 18 mesi o una multa fino a € 6.000 per chi commette  atti di discriminazione fondati “sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere o sulla disabilità”;
  • il carcere da 6 mesi a 4 anni per chi istiga a commettere o commette violenza per gli stessi motivi;
  • la reclusione da 6 mesi a 4 anni per chi partecipa o aiuta organizzazioni aventi tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per gli stessi motivi.

Per qualsiasi reato commesso per le finalità di discriminazione o di odio la pena viene aumentata fino alla metà.

Inoltre, prevede anche l’istituzione il 17 maggio della giornata nazionale contro l’omofobia dedicata alla promozione della cultura del rispetto e dell’inclusione, oltre che al contrasto dei pregiudizi, delle discriminazioni.

Fonti: skytg24; senato.it; camera.it; il post.it.

Pubblicato da Lorenzo Pelagatti

25 anni. Attualmente: praticante avvocato abilitato. Laureato in giurisprudenza (2020). Tutor didattico Unifi Giurisprudenza (2020). Tutor per l'orientamento Unifi (2019 - 2020).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: