Spiagge deposizionali

Le spiagge sono sistemi fisici estremamente dinamici, che si formano lungo le coste ogni qualvolta c’è una sufficiente quantità di sedimento che può essere movimentato e depositato al di sopra del medio mare dall’azione delle onde. Le spiagge deposizionali seguono un profilo (figura 1) caratteristico, influenzato dai processi costieri, dal tipo e la grandezza dei sedimenti, dalle maree, dalle onde e dal vento, dal biota, dalla temperatura di aria e acqua, dalla chimica del mare. I cambiamenti morfologici che avvengono nel tempo, sono il risultato diretto dei processi di trasporto dei sedimenti, che si manifestano in un budjet di sedimenti, ovvero la differenza tra input e output. Esempi di sorgenti di sedimento sono: erosione dalle coste, vento, trasporto dai fiumi, trasporto dal mare; esempi di perdita di sedimento sono invece causati dall’azione di correnti marine, dal vento e da fenomeni atmosferici.

Figura 1. Profilo standard delle spiagge deposizionali e indicazione dei principali elementi morfologici.

Nonostante questi sistemi siano naturalmente dinamici, negli ultimi anni si è notato in molti luoghi una loro eccessiva riduzione. Questo fenomeno ha delle evidenti cause nel loro utilizzo antropico sempre più intensivo, sia con finalità industriale come nel caso delle cave estrattive, sia per soddisfare le richieste turistiche. Una grossa problematica è associata infatti alla gestione dei lidi, che necessitano la “pulizia” delle spiagge, rimuovendo con esse tutti i detriti come legni, resti di alghe e piante, depositati lentamente durante l’inverno, e che dovrebbero fungere da supporto per le nuove sabbie. Un altro elemento fondamentale per il mantenimento dei sedimenti in loco sono le alghe, piante (e.g. poseidonia) o barriere coralline nei climi più caldi, che dovrebbero trattenere le sabbie altrimenti dilavate a seguito dell’azione delle onde, ma che sempre a causa dell’uomo sono in riduzione, e che inevitabilmente stanno portando ad una riduzione dei nostri accessi al mondo sommerso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: